Bullet Journal – my January setup

Chi mi segue da anni sa che sono solita organizzare la mia vita su un bullet journal. È un metodo comodo e pratico che, per me, funziona.
Avere un bullet journal consiste, per farla semplice, ad avere un’agenda ‘libera’, organizzata come più si desidera e basata sui propri impegni. Alla base di un bullet journal c’è la personalizzazione, ognuno lo realizza a modo suo e non c’è giusto sbagliato.
Esiste solo ciò che funziona per te.

Bullet Journal – setup iniziale

Ho iniziato la mia Moleskine (link al prodotto esatto – con spedizione gratuita per clienti amazon prime) con una ‘dutch door’ – una pagina del bullet journal da cui ho ritagliato una striscia e che lasciasse intravedere quella dietro. Utilizzerò questo metodo anche più avanti.
Nella pagina che si intravede ho lasciato spazio per definire un mio obiettivo da perseguire durante l’anno, o più di uno.

bullet journal Moleskine di Lorenza Montaldo

Ho poi dedicato 4 pagine del mio bullet journal a una panoramica mensile – 6 mesi su due pagine – efficace per ricordare compleanni, vacanze già pianificate ecc. Ho aggiunto a seguire – non mostrate in questo articolo – due pagine per: una le spese della casa che affronterò durante l’anno e l’altra le vacanze o piccoli viaggi che intraprenderò. Le trovo essenziali, vivendo da sola ed essendo parecchio smemorata, a ricordarmi indicativamente quando affronterò una determinata spesa e come prepararmi al meglio – a non finire col c*lo per terra.

Setup di gennaio 2020

Anche per la personalizzazione di gennaio, nel mio. bullet journal, ho utilizzato il metodo della dutch door e credo che lo manterrò anche nei prossimi mesi, è ordinato ma comunque non banale. Ho realizzato un semplicissimo disegno floreale abbinato ad una rapida scritta: ho utilizzato un rapido grigio per il primo e una brush pen della Pentel per il secondo.
Nella seconda pagina ho creato una piccola overview del mese dove posso copiare quanto scritto in precedenza e integrare con nuovi impegni e annotazioni.

bullet journal su Moleskine di Lorenza Montaldo

Il mio weekly spread con dutch door

Per la prima settimana completa di gennaio ho realizzato un ‘weekly spread’ con una dutch door: questo metodo risulta particolarmente efficace quando una settimana si prevede fitta di impegni, e lo spazio di due pagine classiche risulterebbe insufficiente.

Come forse saprete ho cambiato ‘metodo’ decine di volte, decisamente più di quante desideri ammettere, ma una cosa mi è sempre stata chiara: quel determinato metodo adottato mi è stato utile a migliorare la mia organizzazione personale.

In passato, e probabilmente lo riproporrò in futuro, ho realizzato anche pagine dedicate ai libri da leggere, ai film visti o da vedere, alle idee degli articoli da pubblicare sul blog o da inviare tramite newsletter.

Come cominciare un vostro bullet journal

Ciò che vorrei fosse chiaro a chi legge è che non esiste giusto sbagliato, efficace o inutile: esiste solo quello che funziona per voi in quel determinato momento. Possono esservi utili più pagine per gestire le vostre spese, oppure più pagine dedicate ai film che vedrete e che potrete personalizzare con foto e immagini. Io, per adesso, manterrò il mio bullet journal molto minimal, è ciò che mi è utile adesso.

Iniziate dalle basi, non serve molto: un journal con una carta su cui vi piaccia far scorrere la penna, una penna – del vostro colore preferito – con cui possiate scrivere agevolmente e un po’ di creatività. Per i pennarelli, washi-tapes ecc, c’è sempre tempo.

Spero di avervi fornito qualche spunto interessante per iniziare anche voi ad utilizzare un journal e di ricevere qualche vostro commento: mi interessa sapere se vorrete leggere di più in merito o se, addirittura, preferireste un video su IGTV.
Sono nelle vostre mani 😉

NEWSLETTER

Iscrivendoti alla newsletter riceverai contenuti esclusivi e molte novità interessanti sul web e sulla produttività, che spero ti saranno utili!
Tramite l’iscrizione riceverai GRATIS uno dei miei Preset per Lightroom Mobile!

E, se sei curioso/a di sapere come io modifico le mie foto usando l’app gratuita Lightroom Mobile, puoi leggere questo articolo.
Per rimanere in contatto con me puoi seguirmi nel mio quotidiano su Instagram.

Grazie per aver letto questo articolo!

Lorenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *