Bruschetta al pesto alla genovese

Bentornati! Oggi vi propongo la bruschetta al pesto alla genovese: buonissima, e che richiede pochissimi minuti per essere preparata. Bruschetta al pesto alla genovese Vi siete ridotti all’ultimo stamattina e non siete riusciti a preparare nulla per il pranzo in ufficio o in università? È capitato anche a me, proprio stamattina. Fortunatamente in frigo avevo quei 3 ingredienti necessari per preparare la bruschetta al pesto alla genovese. Perché specifico “alla genovese”? Perché, sebbene io mi sia trasferita a Firenze, sono orgogliosamente ligure e orgogliosamente genovese. Il pesto per noi è e sarà sempre solo di basilico fatto con i pinoli, niente noci, niente pistacchi. bruschetta al pesto alla genovese Ecco la ricetta semplicissima per la mia bruschetta al pesto alla genovese: Ingredienti:
  • 2 o più fette di pane integrale
  • Pesto alla genovese, ve lo chiedo come favore personale (ingrediente non vegano)
  • Feta greca (oppure feta di cocco nel caso foste vegani)
  • Pomodori essiccati
Metodo: Abbrustolite le bruschette in una padella ben calda e senza olio. Spalmatele poi con il pesto, abbondantemente, aggiungete la feta tagliata a dadini e i pomodori essiccati tagliati a striscioline. Potete portarle a lavoro o in università in un tupper come bruschette oppure unendole a coppie per formare dei panini. Se vi è piaciuta questa ricetta difficilissima fatemelo sapere e se vi va condividete! Buon appetito! Per le altre mie ricette, ugualmente semplici, cliccate qui: https://lorenzamontaldo.com/category/ricette/ bruschetta al pesto alla genovese

Vuoi scoprire come rendere uniche le tue foto?

Ti offro la possibilità di scoprire come io modifico le mie foto usando l’app gratuita Lightroom Mobile, leggendo questo articolo. Puoi anche scaricare GRATIS uno dei miei Preset per Lightroom Mobile iscrivendoti alla mia newsletter! Ci vogliono pochi secondi e ricordo che è gratis! Per una content strategy che spacca puoi leggere questo articolo! Per saperne di più su di me potete seguirmi nel mio quotidiano su Instagram.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *